Morandi e il commercio dell’arte

dip_img_10002

Morandi Giorgio (Bologna, 1890 – 1964)

Il 26 dicembre 1919 Giorgio Morandi strinse l’unico accordo commerciale della sua vita relativo alla sua produzione artistica che si conosca. Si legò, infatti, ad una società che organizzava esposizioni e vendite che faceva capo a Mario Broglio (1891-1948). Negli anni che seguirono le opere di Morandi vennero esposte in Italia e in Germania insieme a quelle di De Chirico, Savinio, Carrà e De Pisis. Mario Broglio fondò e diresse la rivista “Valori Plastici”, che venne pubblicata dal 1918 al 1922. Il periodico si prefiggeva il recupero della cultura figurativa senza tuttavia chiudere le porte alle avanguardie provenienti da tutto il mondo. Su questa rivista furono più volte pubblicate le opere di Morandi e ciò rese subito molto più vasta la conoscenza della sua produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.