Benvenute Città Creative UNESCO!

Sala della Musica al Museo della Storia di Bologna

Sala della Musica al Museo della Storia di Bologna

Nel 2006 Bologna è stata nominata dall’Unesco Città Creativa della Musica, come riconoscimento dell’importanza che la musica riveste da sempre in questa città dove si tengono gli eventi e i festival musicali più importanti d’Italia, una città che ospita importanti studi di registrazione ed etichette indipendenti rinomati internazionalmente, una città che racchiude nel proprio centro storico uno dei Conservatori di Musica più antichi e prestigiosi: il Conservatorio G.B. Martini… la città dove nel 1770 giunse anche il giovane Mozart, appena quattordicenne, per sostenere l’esame di aggregazione presso l’Accademia Filarmonica.

A sette anni da questo importante riconoscimento, la Città di Bologna ospita il Meeting Annuale delle Città Creative Unesco, dal 18 al 21 settembre 2013; i rappresentanti di 34 stati membri del network Città Creative convergono a Bologna e discutono delle attività del network attraverso seminari, incontri ed eventi nel centro della città.
In questi giorni, Bologna ospita anche iniziative aperte al pubblico: il workshop Makers in the Creative City rivolto all’intero settore culturale e creativo; presso l’Auditorium Unipol il concerto di Cristina Zavalloni, artista jazz bolognese e la Strada del Jazz che chiuderà con Renzo Arbore la quattro giorni di eventi.

In questa cornice, Genus Bononiae ha avuto l’onore di ospitare il cocktail di benvenuto dei delegati internazionali a Palazzo Pepoli. Il Prof. Fabio Roversi-Monaco, Presidente e Amministratore delegato di Museo della Città di Bologna e il Sindaco Virgilio Merola hanno accolto i rappresentanti delle 34 Città Creative Unesco al Museo della Storia di Bologna.

E allora, per chi è a Bologna, buon fine settimana all’insegna di musica e divertimento…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.